Sega Dreamcast Bios Mod

Installiamo un nuovo bios al Sega Dreamcast

Difficoltà: 4/5

Componenti necessari:

  • SEGA Dreamcast
  • Chip MX29F1610
  • x2 resistenza 10k ohm (solo per la mod piggyback)
  • CD Dreamshell (solo per la mod piggyback)
  • Selettore a due vie (SPDP o DPDT) (solo per la mod piggyback)

Strumenti necessari:

  • Cacciavite Philips (cacciavite a stella)
  • Saldatore
  • Cavo elettrico (preferibilmente sottile)
  • Multimetro
  • Flussante e pistola termica (solo per la mod con sostituzione)

La guida è divisa in due parti: HardwareSoftware.

HARDWARE

Introduzione e informazioni utili:

Aggiungere un nuovo bios al Sega Dreamcast ha diverse utilità:

  1. Permette di installare un firmware che rende il Dreamcast region free (facendo quindi partire giochi JAP, NTSC USA e PAL),
  2. Avere un accattivante logo 3d alla schermata di boot
  3. Poter montare un Hard disk/SD dal quale avviare i giochi tramite Dreamshell.
  4. Impostazioni speciali (a seconda del bios installato)

Ci sono due modi per installare il BIOS sulla scheda madre, attraverso sostituzione di quella originale o aggiungendone uno sopra (metodo piggyback).

Sostituzione :
Sega Dreamcast Bios Mod - PCB V01 PRO:
non necessita di resistenze aggiuntivi ed il lavoro finale risulterà più pulito.
CONTRO:
necessita di maggiore abilità con il saldatore, dato che dovete dissaldare quella originale e risaldare quella nuova che inoltre deve essere stata precedentemente flashata con il nuovo firmware del BIOS.

 

 

Piggyback :
Sega Dreamcast Bios piggypack VA1PRO:
più semplice da realizzare, potete acquistare ed installare un chip vergine.
CONTRO:
meno bella e pulita esteticamente. Se volete mantenere entrambi i BIOS utilizzabili dovete aggiungere un selettore.
A voi la scelta!

 

Innanzitutto è fondamentale comprendere quale versione di PCB monta il vostro Sega Dreamcast:

Sega Dreamcast VA0 PCBSega Dreamcast VA0

Prima versione, poso diffusa in occidente e facilmente riconoscibile per il miglior sistema di dissipazione del calore.

 

 

Sega Dreamcast VA1 PCBSega Dreamcast VA1

Seconda versione, molto comune in occidente.

 

 

 

Sega Dreamcast VA2.1 PCBSega Dreamcasr VA2.1

Ultima e rara revisione della console, facilmente riconoscibile per la diversa sistemazione dei componenti interni e l’ unità ottica collegata attraverso 4 cavi.

 

 

Sostituzione

VA0VA1VA2.1

Il metodo della sostituzione è semplice da spiegare ma richiede una buona capacità con il saldatore e manualità.
Per prima cosa va dissaldato il chip Originale del Sega Dreamcast e ripulite le piazzole.
Per dissaldarlo abbiamo due opzioni: optare per dissaldare i vari piedini con l’ aiuto di un po’ di flussante oppure utilizzare una pistola termica stando attenti a non surriscaldare troppo il componente e puntandolo solo sul chip (evitando quindi di dissaldare quelli vicini):

Ecco come dovrebbe essere senza il chip, ricordate di ripulire bene le piazzole di saldatura (foto di Myrddin)

Saldiamo il nuovo chip già flashato con il bios e colleghiamo il Pin 1 al pin 23 ed il pin 44 al pin 9 dell’ IC502 (al pin 7 nel caso delle scheda madre VA01).
Di seguito il risultato finale:


Se avete intenzione di cambiare anche la regione del vostro SEGA Dreamcast (PAL, NTSC, JAP) e relativo logo, alla reguite la semplice guida del sito a QUESTO LINK.
Se invece volete installare un diverso firmware, munitevi di Dreamshell e leggete la sezione software della guida.

Modifica Piggyback

I componenti necessari per la modifica la modifica Piggyback sono i seguenti:

VA0

Ecco una foto (dalla mod realizzata da Meg4drive) su PCB VA0 del Sega Dreamcast. Per la preparazione del chip potete invece continuare a leggere dato che l’ unica differenza della modifica tra quella del PCB VA1 e VA2 è il pin del chip adiacente al bios da utilizzare, pin 7 sul bios VA0 invece pin 9 sul bios VA1:

 

VA01

Iniziamo aprendo la console:

Quindi solleviamo la parte superiore, svitiamo le diverse viti ed estraiamo la scheda d’ alimentazione del Dreamcast. Ricordate di mettere da parte le diverse viti e appuntarvi a cosa corrispondono una volta che dovrete rimontare il tutto:

Procediamo a smontare, solleviamo la parte metallica della la console fino ad arrivare alla scheda madre dove si trova il chip dei bios:

 

Prendiamo quindi il chip MX29F1610 e prepariamolo ad essere installato sopra il BIOS originale del Sega Dreamcast. Cominciamo rialzando i pin del chip aiutandoci con un pinza e poi ripiegamoli verso il basso come in foto ad eccezione dei pin 1, 12 e 44.

Localizziamo il chip del BIOS originale del Dreamcast e prepariamolo per l’ aggiunta del nuovo chip aggiungendo dello stagno ad ogni suo PIN ad eccezione del PIN 12. Dobbiamo infatti dissaldare e sollevare il pin 12 stando molto attenti a non romperlo.

Saldiamo quindi i due chip insieme. Consiglio di mettere un po’ di stagno anche sui pin del chip MX29F1610 prima di saldarlo alla Bios originale della console SEGA.

Procediamo con la parte più complessa, ovvero collegare il pin 44 al pin 9 del chip adiacente. Questo pin è molto piccolo, consiglio quindi di collegare il pin 44 al punto che ho evidenziato in foto:

Un alternativa a quel punto di saldatura è il pin B14 alla base del connettore del lettore GD-ROM del Sega Dreamcast:

Saldiamo adesso una resistenza da 10k Ohm tra il pin 23 ed il pin 12 del Bios del Dreamcast.

Quindi un altra resistenza da 10k ohm tra i pin 12 ed 1 del nuovo chip MX29F1610:

Infine colleghiamo il pin 1 del chip MX29F1610 al pin 23 come in foto:

Per poter flashare il nuovo bios attraverso il Dreamshell dobbiamo installare un selettore che ci farà selezionare quale chip utilizzare. Colleghiamo come in foto il cavo centrale (nero) della massa al componente in foto (D501), quindi un cavo al pin 23 del BIOS originale ed uno al pin 23 del nuovo BIOS del pin MX29F1610:
 

Prima di richiudiamo la console aggiungiamo per sicurezza del nastro isolante nella piastra metallica del Dreamcast in corrispondenza del BIOS appena installato:

VA2.1

L’ installazione della BIOS in una Sega Dreamcast con l’ ultima revisione della scheda madre, la VA2.1, è la stessa delle altre revisioni, ad eccezione della disposizione dei componenti. Per comodità è preferibile collegare il PIN 44  del chip MX29F1610 al punto tra i due chip vicini (guardate la foto). Quel punto porta il segnale al pin 9 dell’ IC503.

 

SOFTWARE

Se avete intenzione di cambiare anche la regione del vostro SEGA Dreamcast (PAL, NTSC, JAP) seguite la semplice guida del sito a QUESTO LINK.

Avviate il Dreamcast. Se questa si avvia normalmente allora il selettore e nella posizione che utilizza il vecchio BIOS originale. Se invece vedete schermata nera significa che state utilizzando il nuovo BIOS che però è ancora da flashare; quindi usate il selettore per selezionare il chip originale, quindi riavviate e dovreste vedere comparire il logo del Dreamcast.

Ben fatto, la parte dedicata all’ hardware è terminata. Continuiamo quindi flashando il BIOS del Dreamcast.

Avviamo il cd del Dreamshell e attendiamo che il menu venga caricato. Se non l’ avete, allora dovete scaricarlo e copiarlo su un cd.
Ecco dove scaricare il Dreamshell in file CDI con diverse versioni di Bios (originale e non)(al momento della stesura di questa guida) dal sito dc-swat.ru: QUI.

Esiste anche un bios più recente con interessanti funzioni creata da japanese_cake che potete scaricare QUI. Se avete intenzione di scaricare quest’ ultima, dovreste però creare un file immagine (.cdi) da masterizzare ed inserire il firmware nel Dreamshell creando un nuovo file CDI. Ho comunque creato personalmente il file, lo troverete più in basso.
Le varie funzioni le trovate nel sito ufficiale o qui sotto nello spoiler sono trascritte le principali funzioni delle varie funzioni dei Firmware bootROM di japanese_cake: (in inglese):

Dreamcast Custom bootROM

bootROM v1.032 Retail & DevKit (20/06/2016):
In BIOS menu to update the following bootROM settings:
+ Boot animation color
+ SEGA license screen skip
+ MIL-CD/backup direct-boot
+ Dreamcast main menu scenery perspective and color
– Skip the “set date/time” screen
– BIOS video mode forced to 60hz
– Auto region patching for GD-ROMs
– Internal changes for future updates

bootROM v1.031 Retail & DevKit (26/08/2015):
– SEGA License screen skip
– MIL-CD/backup direct boot
– Black fade-in color while booting from menu
– No VMU copy-protected file check
– Code cleanup for later uses

bootROM v1.030 DevKit (17/03/2015):
– Same as the retail one but with the devkit intro

bootROM v1.030 Retail (27/02/2015):
– Region free
– No VGA flag check
– No boot file LBA check
– BIOS version displayed

[collapse]

Per comodità ho creato il file cdi e potete quindi scaricare a questo link il Dreamshell con bootROM v1.032 Retail & DevKit.

Quindi selezionamo  “Bios Flasher“:

Possiamo quindi scegliere tra i firmware presenti nella cartella DC, quelli nella cartella SEGA ( dove è presente il japanese cake). Clicchiamo poi su “WRITE” e dopo aver scelto il firmware del bios che preferiamo.

Al termine dell’ installazione potete spegnere il Dreamcast e riavviare la console con il nuovo BIOS!
La modifica è terminata possiamo optare di rimanere soltando con il nuovo bios (dissaldando lo switch), oppure mantenerlo e poter così selezionare a nostro piacere tra la bios originale del Sega Dreamcast e quello nuovo.

Se hai apprezzato l’ articolo, condividilo sui social! Inoltre lascia un mi piace sulla mia pagina facebook e suguimi su Twitter e Google+!

One thought on “Sega Dreamcast Bios Mod

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.